Workshop 2017
Geopolitica ed Energia:  i retroscena del mutamento

Il workshop “Geopolitica ed Energia: i retroscena del mutamento”, organizzato da Oltreillimes congiuntamente con Limes, è il primo di una nuova serie di incontri tematici che si terranno nel 2017, sulla piattaforma e-learning di Oltreillimes.

 

Durante il corso saranno analizzate le trasformazioni che emergono nei vari scenari energetici e il ruolo di protagonisti che alcuni attori si preparano ad assumere.

Si prefigura uno schema multipolare di rapporti in cui la logica convenzionale del mercato, in particolare degli idrocarburi, tende ad essere influenzata da forti dinamiche di valenza geopolitica.

 

ATTIVITÀ DIDATTICA

 Il workshop, curato dalla dottoressa Margherita Paolini, Coordinatrice scientifica presso Limes, si articola in 5 incontri interattivi, nella Conference Room di Oltreillimes.

Gli appuntamenti si svolgeranno interamente on-line,  con cadenza settimanale, il giovedì sera dalle ore 20.00 alle ore 22.00, a partire dal 2 Febbraio 2017.  Il quinto incontro, di commenti e di sintesi, sarà tenuto giovedì 9 marzo 2017.

L’attività didattica sarà supportata da una selezione di power point, mappe, documentari, articoli ed analisi di casi specifici.



DETTAGLIO PROGRAMMA

 A) Lo Scenario di riferimento dell'accordo Opec-Non Opec

  • Le idi di marzo: come terrà o no l'accordo sulle quote
  • Il rischio dei battitori liberi o quasi: Iran, Iraq, Libia e Nigeria
  • Il ruolo provvidenziale di Putin: interessi politici e commerciali, ma a termine
  • Il mistero sulla vera capacità produttiva saudita

B) Gli umori del mercato e le politiche degli operatori commerciali e finanziari

  • Gli interessi a breve della finanza speculativa: la volatilità del barile e il rush dei "market bulls."
  • Le posizioni dei grandi traders e dei raffinatori: veri protagonisti della domanda petrolifera
  • Gli interessi diversificati delle Big Oil, dei Paesi Produttori tradizionali e dei produttori Indipendenti Usa di petrolio da scisti
  • I veri costi della produzione di Tight Oil Usa: ricrescita competitiva?
  • Come guru ed analisti si confrontano sulle previsioni delle futures 2017

C) La possibile agenda energetica di Donald Trump

  • "Drill baby drill": allargare le aree shale ed aprire gli offshore "off limits"
  • Salvare il carbone esportandolo in Asia
  • Gli Usa esportatori netti di gas naturale? Le aree di mercato che interessano
  • Una regione energetica integrata: gli Usa pivot del nord America, con Canada e Messico. Ma con un occhio al Sud America: per ora, al  Brasile e all'Argentina.
  • Il ritorno di Exxon in Russia?  Chi se ne avvantaggia politicamente

D) Le strategie energetiche dell'UE: di male in peggio

  • La Brexit pensa a sé rilanciando il Mare del Nord, le "tre Europe" segnano il passo in formazione sparsa
  • Le politiche "smart" di Putin: cresciute di un terzo le esportazioni di gas naturale in Europa, mentre sembra decantarsi la disputa Gazprom-Ue
  • I progetti "dormienti" dei nuovi gasdotti
  • Le prospettive di approvvigionamenti di gas mediterranei si allargano, ma non si concretizzano: i dubbi politici di Israele e gli intrighi sul gas egiziano
  • A chi giova tenere in "stand by" la produzione libica

 

E)  Cina e Russia alleanza obbligata nel quadrante  Est-Asiatico

  • Come cambiano i circuiti degli approvvigionamenti globali di petrolio e gas naturale
  • La Cina teme la minaccia tattica Usa ed opta per i circuiti continentali e le vie marittime  alternative
  • La Russia  punta sull'Iran e sull'India e sottrae quote asiatiche all'Arabia Saudita

 

F) la sfida Usa-Cina sul cambiamento climatico

  • Perché gli Usa si sfilano: addio al Clean Power Plan di Obama
  • Perché la Cina si pone come global leader della crociata antinquinamento
  • Come risolvere il problema del carbone: dilemma incrociato per Usa e Cina
  • L'illusione tecnologica del  "carbon capture and storage"

 

G) Le altre fonti che minacciano il monopolio delle energie fossili

  • Il ritorno del Nucleare
  • L'ascesa irresistibile del nuovo solare
  • Le grandi novità tecnologiche 

 

REQUISITI

Per un’efficace partecipazione agli appuntamenti in webconference è indispensabile un buon collegamento Adsl con dotazione di cuffie e microfono. Per la comprensione di gran parte della documentazione di studio, è consigliata la conoscenza della lingua inglese scritta. Tutor didattici e un tutor informatico accompagneranno i corsisti nell’uso della piattaforma e nelle attività di interazione di gruppo.

 

QUIZ PETROLIO

 Come per le passate edizioni del Workshop sull'Energia, anche quest’anno sarà organizzato per i corsisti, un Quiz finale sulle quotazioni prevedibili del barile.  Il vincitore riceverà un abbonamento annuale a  Limes-Online.

 

ATTESTATI

Al termine dell'attività didattica, i corsisti riceveranno un attestato di partecipazione che certifica la frequenza al corso.